thumbnail Ciao,

L'attaccante è dispiaciuto per quanto accaduto ieri contro l'Arsenal ma ci tiene a fare alcune precisazioni: "Mi spiace per Mancini, ma ho commesso due falli di gioco".

Rammaricato per aver deluso il tecnico Roberto Mancini, e preoccupato del suo futuro con la Nazionale azzurra, dopo l’ennesima espulsione contro l’Arsenal, l’attaccante del Manchester City, Mario Balotelli, avrebbe inviato un messaggio di scuse al ct azzurro. Il giocatore ha affidato le sue dichiarazioni, attraverso l’agente Mino Raiola, all’agenzia 'Ansa'.

“Tengo moltissimo alla Nazionale, per me è la cosa più importante,
– ha affermato Balotelli – ma ieri ho commesso due falli di gioco, non di reazione. Non ho infranto il codice etico, ho già perso la Nazionale per una stupidaggine, non lo farei una seconda volta. Spero di esserci allo stage di aprile”.

La punta si è scusata anche con Mancini. “Mi dispiace molto per quello che è successo, per la delusione data al Manchester City e in particolare a Roberto Mancini, che stimo e a cui voglio bene”. Ieri l’allenatore jesino, dopo aver preannunciato che Balotelli sarebbe stato messo sul mercato in estate, aveva affermato che il ragazzo si deve dare una regolata se non vuole essere un giocatore finito da qui a tre anni.

Balotelli però non fa polemiche sul tema e sul futuro resta aperto ad ogni ipotesi. “Aspettiamo il verdetto finale della classifica. – ha dichiarato – Quanto al mio futuro si vedrà a fine stagione. Parlerò con il club e vedremo”.

Sullo stesso argomento