thumbnail Ciao,

Il dirigente bianconero ha detto la sua sul momento del calcio italiano ed ha espresso un auspicio per l'elezione del prossimo presidente di Lega: "Mi auguro un dibattito pacato".

A Beppe Marotta la sentenza d'appello nei confronti di Antonio Giraudo per Calciopoli non deve essere piaciuta un granchè. L'ex ad della Juventus - suo predecessore nel ruolo - è stato condannato ad un anno e 8 mesi per associazione a delinquere e frode sportiva, dopo che in primo grado la condanna era stata di 3 anni di reclusione.

L'auspicio di Marotta, a quanto pare, è quello di superare certe tensioni figlie del passato, cercando nel contempo di riformare un sistema che, a suo dire, è "deficitario da tanti punti di vista. Bisogna ricollocarci tutti in uno scenario più sereno - le sue parole a 'Rai Sport' - Serve maggiore rispetto da parte di tutti, innanzitutto, e poi serve risolvere i problemi a livello di governance".

Non si può procedere con le riforme senza toccare l'organismo principale, la Lega: "Chi vorrei come nuovo presidente? Ci sarà presto un'assemblea e mi auguro che ci sia un dibattito pacato per decidere con serenità le persone giuste da candidare e dalle quali essere rappresentati. Non basta limitarsi alla spartizione delle risorse economiche, ma guardare avanti puntando sulla progettualità".

Un appello importante, e chissà se verrà recepito. Rinnovamento sì, ma non sarebbe male iniziare a rispettare anche le sentenze...

Sullo stesso argomento