thumbnail Ciao,

L'ex presidente della Juventus ha risollevato la delicata questione della documentazione sull'Inter, non sfociata poi in un processo sportivo.

L'ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli è tornato a parlare di Calciopoli, risollevando una polemica che sembrava affievolirsi. In particolare l'ex patron bianconero rivendica il mancato processo all'Inter, dopo la scoperta di alcune documentazioni, qualche anno dopo la condanna alla società bianconera.

Intervenuto ai microfoni di 'Radio Kiss Kiss Napoli', Cobolli Gigli rinfresca le idee a tutti riguardo il delicato argomento: "Il momento più difficile della mia presidenza? Quando abbiamo scoperto dopo qualche anno che c'è stata un'ampia documentazione che è non è stata prodotta in quel processo sportivo, perchè due magistrati in maniera totalmente arbitraria hanno giudicato ininfluenti alcune intercettazioni, quando poi il procuratore sportivo invece ci ha visto degli illeciti in quella documentazione che era stata scartata".

Una decisione che non è proprio andata giù all'ex presidente: "Quella cosa fa particolarmente male perchè questa situazione anche se non avrebbe sanato le eventuali colpe della Juventus, che è stata colpita solo da una serie di numerosi peccati veniali ma non da illecito sportivo, ha invece salvato l'Inter".

Poi Cobolli Gigli passa al presente, esaltando l'attuale squadra bianconera: "Oggi la Juventus mi sta dando grandi soddisfazioni, gioca molto bene, fa pressing sugli avversari, ma quello che mi esalta di più è vedere undici giocatori determinati che gestiscono bene il pallone, ho l'impressione come se in campo ci fossero undici Nedved e questo da tifoso mi fa molto piacere. Questo è il grande merito dell'allenatore e di tutti i componenti del suo staff".

Sul ruolo di anti-Juve, non si sbilancia, ma i nomi sono sempre quelli di Inter e Napoli: "Premesso che non voglio essere presuntuoso dicendo che la Juventus ha qualcosa in più delle altre avversarie dico che al momento i bianconeri devono temere di più l'Inter. Poi magari tra una settimana esce fuori nuovamente il Napoli".

Sullo stesso argomento