thumbnail Ciao,

L'ex presidente bianconero analizza il prossimo campionato: "Le distanze con Roma e Napoli si sono ridotte, non sarà un altro torneo da 100 punti".

Il campionato prenderà il via tra più di un mese, ma i pronostici, quelli, sono già iniziati. Ed è facile capire come l'addio di Antonio Conte alla Juventus rinforzi le speranze di chi negli ultimi anni ha inseguito e dia fiato alle trombe di chi vede la Roma, ora, favorita per la conquista dello scudetto.

Giovanni Cobolli Gigli, ex presidente bianconero ai tempi della Serie B e poi del ritorno in A, analizza la griglia del campionato al via a fine agosto sulle frequenze di 'Radio Kiss Kiss': "Credo che l'addio di Conte abbia accorciato ulteriormente le distanze tra la Juventus e le altre, ovvero Roma e Napoli" dice.

Sugli allenatori: "Garcia e Benitez sono molto bravi, e sono certo che sapranno dare continuità al lavoro iniziato lo scorso anno - continua Cobolli Gigli - Allegri? Avrà il compito di gestire un gruppo forte, ma anche intelligente".

L'ex dirigente è sicuro che, rispetto alle ultime due stagioni, sarà una Serie A ben diversa: "Certamente non sarà un campionato da 100 punti. Vincerlo quest'anno sarà molto più sofferto".

Sullo stesso argomento