thumbnail Ciao,

Il patron della Sampdoria, Ferrero, potrebbe perdere la presidenza del club. In chiave mercato, intanto, Osvaldo potrebbe essere un'ipotesi plausibile.

Si profilano tempi bui per la Sampdoria, il cui presidente Massimo Ferrero, che ha acquisito la società doriana e assunto la massima carica dirigenziale lo scorso giugno, a novembre, se non prima, potrebbe perdere la poltrona.

Il patron della Sampdoria, infatti, ha in corso una richiesta di patteggiamento per una condanna a un anno e 10 mesi per il reato di bancarotta fraudolenta relativamente alla compagnia aerea Livingston e il prossimo 13 novembre il Gup di Busto Arsizio esaminerà il tutto ed emetterà la sentenza. Se tale sentenza passerà in giudicato, quindi, Ferrero incapperà nell'articolo 22 bis delle NOIF (Norme Organizzative Interne Figc) che recita: "Non possono assumere la carica di dirigente di società o di associazione e l'incarico di collaboratore nella gestione sportiva della stessa coloro che siano stati o vengano condannati con sentenza passata in giudicato per i delitti previsti dalle seguenti leggi". E fra le leggi citate c'è anche quella che disciplina il fallimento.

Ferrero, pertanto, il prossimo novembre potrebbe vedersi sospesa la carica di presidente del sodalizio blucerchiato. Dalla Lega di Serie A, però, non ci sono segnali preoccupati in merito alla vicenda. Vedremo come finirà.

In tema di calciomercato, intanto, la Sampdoria attende quello che il patron Ferrero ha definito il 'nome nuovo', seppure senza citarlo. Secondo il Secolo XIX questo nome nuovo potrebbe essere quello di Pablo Daniel Osvaldo, che dopo il prestito alla Juventus è rientrato al Southampton dove però, anche per motivi di spogliatoio, non è destinato a rimanere. Il Southampton sarebbe disposto a cedere l'attaccante italo-argentino, ma rimane comunque lo scoglio di un ingaggio non proprio leggero.

Get Adobe Flash player

Sullo stesso argomento