thumbnail Ciao,

Fra i tanti dubbi di calciomercato, il Milan ha preso una decisione per quanto riguarda il nuovo d.s.: sarà Rocco Maiorino.

  Gaia Brunelli
Corrispondente Milan per Goal Italia

Forse il Milan si sta avvicinando alla prima conferma. E’ ancora presto per sapere chi siederà in panchina per la prossima stagione, presto anche per nomi importanti sul mercato, ma il prossimo direttore sportivo è stato deciso. Si va ormai verso una scelta interna: Rocco Maiorino, da responsabile degli osservatori e dello scouting, diventerà il nuovo ds rossonero. Sprofondate, dunque, le ipotesi Sean Sogliano (che resterà a Verona) e Giovanni Galli.

Forse la situazione difficile in cui versa la società rossonera impone scelte più moderate a livello economico e magari anche meno definitive. Per il resto si lavora in prospettiva. Quella di abbassare il monte ingaggi e quella di cercare di racimolare qualche soldo per fare mercato. Almeno in attesa che i big (Balotelli e De Sciglio) tornino dal Brasile per capire cosa ne sarà di loro. Innanzitutto il Milan potrebbe accordarsi a giorni con il Valencia per il riscatto di Rami a 4 milioni di euro. Una cifra che anche alla società spagnola andrebbe bene, visto che finora non sono arrivate altre offerte.

A parte il difensore centrale, come detto, il club rossonero deve liberarsi di ingaggi pesanti. Il primo è quello di Robinho che è sempre stato a un passo dall’addio ma poi è sempre rimasto a Milanello. Nell’estate scorsa è stato a vicino al ritorno in patria, ma l’accordo con il Santos è sfumato per il costo eccessivo del cartellino del brasiliano e anche del suo stipendio. Adesso, però, è giunto il momento di una separazione definitiva. Un ritorno a casa resta la destinazione preferita da Robinho, ma potrebbero aprirsi spiragli anche nel campionato americano.

E siccome, oggi più che mai, il Milan, prima di comprare, ha bisogno di vendere, Galliani deve iniziare ad affrontare situazioni molto intricate. Pagare il riscatto di Rami 4 milioni di euro è il meno. Liberarsi dello stipendio di Mexes è già più complicato. Aumenteranno i problemi anche sui 2 milioni e oltre di Nocerino e Matri. Entrambi torneranno dai prestiti (West Ham il primo e Fiorentina il secondo). Tornerà anche Niang dal Montpellier e anche se il francesino costa poco, i dirigenti del Milan dovranno decidere in fretta come muoversi.

Nocerino potrà essere ceduto definitivamente ed è facile che il club rossonero possa anche ricavarci una plusvalenza, visto che lo pagò 500 mila euro all’ultimo secondo del mercato estivo del 2011. Su Matri e Niang invece si punterà ancora? Il costo con cui è stato prelevato Matri dalla Juve lo imporrebbe, ma l’ex attaccante bianconero non ha convinto nemmeno a Firenze dove ha giocato di più. Niang è giovane e promettente e potrebbe essere utile se ci sarà un allenatore in grado di migliorarlo tatticamente.

I punti di domanda però sono davvero troppi. Troppi per una società che ha sempre avuto le idee molto chiare. La confusione e la tensione sono all’ordine del giorno e il nome Milan, per quello che significa nella storia del calcio, al momento si addice poco a quello che si vede. In campo e fuori. 'Casa Milan' a parte, sia chiaro. Il progetto è prestigioso e all’avanguardia, ma stride con tutto ciò che sta accadendo a una squadra tutt’altro che competitiva. Manca la spina dorsale che dovrebbe essere composta dai migliori elementi.

De Sciglio e Balotelli verrebbe da dire. Ma entrambi sono tutt’altro che sicuri di restare. Di certezze ce ne sono poche. Abbiati ha rinnovato, Amelia lascerà il Milan. E’ arrivato Agazzi e il terzo portiere sarà sempre Gabriel. Nessun cambiamento e forse neanche un grande miglioramento. Mentre, intanto, il Barcellona si è aggiudicato per 12 milioni di euro Ter Stegen, 22enne talento tra i pali del Borussia Moenchengladbach, a cui ha fatto firmare anche una clausola rescissoria di 80 milioni di euro. In Italia ormai si arriva sempre dopo. Troppo tardi. Soprattutto il Milan che ora avrebbe tanto bisogno di tornare a fare manovre da numero uno.

Sullo stesso argomento