thumbnail Ciao,

"C'è una grande motivazione, siamo abituati a giocare partite così - dice l'argentino del Benfica - Manca Vidal? Non sono problemi nostri, ma della Juventus".

La parola d'ordine, in casa Benfica, è "fiducia". Perché la Juventus è più forte, ma i portoghesi hanno appena vinto il campionato e si propongono come l'avversario più tosto possibile in queste semifinali di Europa League. A esprimere questi sentimenti è Enzo Perez, in conferenza stampa accanto all'allenatore Jorge Jesus.

"Siamo tranquilli e molto motivati - dice il centrocampista argentino - Non abbiamo paura, siamo abituati a vivere partite del genere. Le parole dei giocatori della Juventus? Non ci interessano, noi pensiamo solo al Benfica".

Un vantaggio per il Benfica potrà essere l'assenza di Arturo Vidal, confermata da Conte. "Non è un problema nostro, ma semmai del loro allenatore che dovrà capire con chi rimpiazzarlo domani sera. Il cileno è un grande giocatore, ma questi sono problemi della Juventus".

Dopo le imprese al contrario della scorsa stagione, in cui il Benfica perse tre tornei in pochi giorni, questa stagione potrebbe riservare soddisfazioni in serie. "Ma il passato è il passato, non sto qui a pensare a 12 mesi fa. Nella mia mente c'è solo la semifinale di domani sera".

 

Get Adobe Flash player

 

Sullo stesso argomento