thumbnail Ciao,

Il patron Silvio Berlusconi ha promessso di tornare ad occuparsi personalmente del Milan, una pesante sconfitta contro la Lazio potrebbe accelerare l'addio a Seedorf.

Barbara Berlusconi non si tocca, papà Silvio torna al suo posto. Niente cambia perchè tutto cambi in casa rossonera , almeno all'apparenza. "Una delle cose delle quali mi occuperò nella mia terza giovinezza sarà il Milan, specialmente in un momento come questo in cui ha bisogno", ha assicurato il patron durante una convention svoltasi a Roma.

Patron che, inoltre, ha ribadito che nessuno dei suoi figli sarà candidato alle prossime elezioni europee, sgombrando il campo da scenari futuribili riguardo ad un disimpegno dal club di Lady B. Intanto il tecnico Seedorf, voluto fortemente proprio dai Berlusconi, in caso di pesante sconfitta con la Lazio potrebbe salutare con largo anticipo rispetto alla scadenza del contratto fissata al 30 giugno 2016.

L'olandese, dal canto suo, si difende addossando molte colpe al predecessore Allegri e, soprattutto, alla scarsa qualità dei giocatori in rosa. Uno dei capi storici della Curva Sud rossonera però smentisce che Seedorf abbia mai parlato di rivoluzione, precisando: "Non ha detto certe cose, intendeva dire che non era questo il Milan che si aspettava di trovare, squadra a terra per forma fisica, mentalità e morale".

Nell'incontro tenutosi venerdì in sede, Adriano Galliani ha ribadito al mister olandese come l'ora delle parole sia definitivamente finito. Per conservare la panchina insomma servono solo i risultati. Contro Lazio e Fiorentina, nonostante Seedorf abbia negato di aver ricevuto qualsiasi tipo di ultimatum, sbagliare ancora è severamente vietato. Pena l'esonero.

Berlusconi, secondo quanto riportato da 'La Gazzetta dello Sport', avrebbe dato mandato al suo braccio destro di mettere insieme i cocci, ammettendo di aver sbagliato nel sollevare dall'incarico prima della naturale scadenza il buon Allegri, e manifestando più di un dubbio sulle qualità da tecnico dello stesso Seedorf.

Difficile, comunque vadano le cose, che l'olandese conservi la propria panchina anche nella stagione a venire. Possibile, nel caso in cui la situazione precipiti, un nuovo cambio di guardia che porterebbe sulla tolda di comando del Milan il fido Tassotti. Il tutto aspettando la rifondazione estiva e... Pippo Inzaghi?

Sullo stesso argomento