thumbnail Ciao,

Una condizione posta dalla Lega Calcio per la scelta di tale data era l'eliminazione della Lazio dall'Europa League: evento verificatosi. L'altra data possibile era il 9 aprile.

C'è una data per la prosecuzione di Roma-Parma, gara sospesa dopo 8 minuti per impraticabilità di campo lo scorso 2 febbraio: il match continuerà e terminerà il prossimo 2 aprile. A decretarlo è stata l'eliminazione della Lazio, condizione posta dalla Lega Calcio in relazione all'utilizzo dello stadio Olimpico.

Il comunicato emesso lo scorso 3 febbraio recivata infatti che tale data sarebbe stata scelta "in caso di mancata qualificazione della S.S. Lazio ai quarti di finale di UEFA Europa League, ovvero di qualificazione della S.S. Lazio ai quarti di finale di UEFA Europa League con gara di andata fuori casa".

Una delle due ipotesi, ovvero l'eliminazione dei biancocelesti per mano dei bulgari del Ludogorets, si è tristemente (per il calcio italiano, non certo per i romanisti) avverata. E dunque, non essendoci rischio di occupazione contemporanea dell'Olimpico, la Roma affronterà il Parma proprio il 2 aprile, con inizio previsto - sempre da comunicato - alle 18.30.

L'altra ipotesi era quella che la prosecuzione del match, che ricomincerà dal minuto numero 8, fosse piazzata in calendario una settimana più tardi, il 9 aprile. Questo in caso di qualificazione della Lazio agli ottavi di Europa League con gara di ritorno fuori casa. Condizione evidentemente non avveratasi.

Sullo stesso argomento