thumbnail Ciao,

Oggi parte il Reja bis alla Lazio, intanto sono ancora incerte le modalità dell'addio con Vladimir Petkovic. L'avvocato del club biancoceleste spiega come si è mossa la società.

Oggi la Lazio riprende a lavorare dopo la sosta natalizia e lo farà non più sotto la guida di Vladimir Petkovic, ma agli ordini di Edy Reja. La saggezza e l'esperienza del goriziano, cavallo di ritorno a Formello, proveranno a dare la svolta alla stagione fin qui disgraziata dell'Aquila.

Reja firmerà fino al 2015 (oggi è atteso l'annuncio ufficiale), ma a fine stagione potrebbe anche - di concerto con Claudio Lotito - decidere di entrare nell'organigramma del club per andare a ricoprire un ruolo 'alla Zoff', da vero uomo-società. Intanto toccherà a lui rivitalizzare i vari Hernanes e Candreva, avvalendosi come secondo del tecnico della Primavera Bollini.

Simone Inzaghi, che pure era candidato al posto di vice di Reja, sarà invece promosso dalla panchina degli Allievi a quella della Primavera. Il preparatore atletico sarà Adriano Bianchini (lo era già con Petkovic, insieme con Rongoni), mentre Alberto Grigioni resterà il preparatore dei portieri.

Il 'duello delle cinque della sera' tra Reja e Petkovic dovrebbe essere oggi scongiurato, visto che con ogni probabilità il tecnico svizzero-bosniaco non si presenterà a Formello, visto che la Lazio - pur senza esonerarlo nè licenziarlo - lo ha sospeso per 5 giorni in attesa che risponda alla lettera di contestazione inviatagli, nella quale gli si imputa un addebito disciplinare, ovvero la mancata comunicazione della trattativa con la Federcalcio svizzera che poi ha portato alla firma.

"La Lazio ha inoltrato una contestazione a Petkovic, aspettiamo la sua risposta e poi eventualmente vaglieremo soluzioni alternative - spiega l'avvocato Gentile a 'Lalaziosiamonoi.it' - Il contenuto? Si tratta di un addebito disciplinare per aver negato un fatto che era accaduto, ossia la firma del contratto con la Nazionale svizzera".

"Per il momento non c'è niente di predefinito - continua il legale della Lazio - Possibilità che si presenti a Formello? Nessuna. Gli sono stati dati 5 giorni di tempo per rispondere a questa contestazione, a questo punto se ne riparlerà dopo la Befana...".

Appare scontato che la Lazio non sarà soddisfatta dalla risposta di Petkovic ed a quel punto scatterà il licenziamento per giusta causa e si finirà in tribunale. L'anno scorso Lotito fece lo stesso con Galderisi alla Salernitana. E perse la causa...

Sullo stesso argomento