thumbnail Ciao,

L'attaccante del Milan è stato operato per il riacutizzarsi del dolore al piede destro. Il 'Faraone' salterà gli ottavi di Champions. "Forza Stephan" il messaggio del club.

Stephan El Shaarawy non trova pace. L'attaccante del Milan, infatti, è stato sottoposto d'urgenza ad un intervento chirurgico al piede destro presso l'Ospedale Santa Maria di Porto, in Portogallo per il riacutizzarsi del dolore al piede che da tempo lo sta perseguitando.

A comunicarlo è la stessa società rossonera con una nota sul proprio sito ufficiale. L'operazione è stata eseguita dal professor Niek Van Dijk, immediatamente dopo la visita di controllo che si è resa necessaria per il riacutizzarsi del dolore.

L'intervento, quindi, si è reso necessario per stabilizzare il quarto osso metatarsale, impedendo così il sovraccarico sulla zona della pregressa frattura da stress e al contempo per stimolare la stessa zona del piede in modo da ottenere un'assoluta guarigione.

Il professor Niek Van Dijk, che ritiene l'intervento perfettamente riuscito, ha anche previsto successivi controlli che stabiliranno meglio le tappe verso la guarigione ed ipotizzato la ripresa di un progressivo condizionamento fisico-atletico a circa 10 settimane.

Pertanto El Shaarawy salterà sicuramente sia la gara di andata che quella di ritorno degli ottavi di finale di Champions League che vedrà il Milan impegnato contro gli spagnoli dell'Atletico Madrid. Intanto il Faraone ha voluto tranquillizzare tutti via Twitter: "Spero di rientrare il prima possibile".
Ad essere certo di un suo rapido recupero è il Milan, che sul proprio sito pubblica un messaggio d'incoraggiamento: "Tutti i rossoneri gli sono vicini. Saranno 10 settimane senza Stephan, ma al giovane attaccante rossonero non mancherà certamente il sostegno di tutto il popolo milanista. (...) Tutti i tifosi ti aspettano Stephan, forza e coraggio".

Il fratello e procuratore, Manuel El Shaarawy, dice invece a 'Radio Sportiva': "La decisione di intervenire era inevitabile. Ora Stephan è tranquillo e sorridente. Ora deve pensare a guarire, il Mondiale passa dalla sua autostima. Ringrazio la società e i tifosi che gli sono stati vicini. L'obiettivo è quello di rientrare a marzo".

Sullo stesso argomento