thumbnail Ciao,

Quella che sta per chiudersi è stata un'annata molto importante per Jorginho: "Ho sempre creduto nelle mie capacità, il Verona mi ha permesso di crescere e dare il meglio di me".

Il 2013 è stato un anno di forti emozioni per Jorginho. A dispetto della giovane età, il centrocampista italo-brasiliano è stato uno dei protagonisti principali dell'esplosione dell'Hellas Verona, capace di ritornare in Serie A dopo 11 stagioni di attesa e poi dimostrare di meritarsela a suon di successi e grandi prestazioni.

Come la sua squadra, il 22enne di Imbituba ha incarnato una delle più belle sorprese dell'annata e, in particolare, di questo primo scorcio di 2013/'14: "E' stato un anno molto importante, speciale anche per me, dove ho potuto fare la storia con la maglia dell'Hellas".

Benché sia salito agli onori della cronaca solo dopo il ritorno dei gialloblù nella massima serie, Jorginho non ha mai avuto dubbi a proposito della possibilità di sfondare nel calcio che conta: "Ho sempre creduto nelle mie capacità, col sostegno di tutti ho potuto lavorare con calma e dare meglio di me".

Attorno a lui, punto fermo dello scacchiere di Mandorlini, il Verona è riuscito a scalare la classifica fino ad arrivare alle soglie dell'Europa League: "La mia prima stagione in Serie A sta andando molto bene, abbiamo avuto un periodo buio, speriamo di continuare a crescere".

Sullo stesso argomento