thumbnail Ciao,

Il brasiliano è in prestito all'Hellas: "Non so se a Firenze mi rimpiangano e non lo voglio sapere. Valuteremo a fine campionato. Il 2014? Vorrei segnare qualche goal in più".

Con le sue sgroppate da una parte all'altra del campo, è uno dei protagonisti dello splendido Verona di Andrea Mandorlini. Sì, ci sono le reti di Toni, le giocate di Iturbe e le geometrie di Jorginho. Ma c'è anche la corsa abbinata a una tecnica non da sottovalutare del brasiliano Romulo, pedina chiave nel sesto posto gialloblù.

Il tuttofare dell'Hellas, che può ricoprire il ruolo di terzino come quello di mezzala di centrocampo, è in prestito dalla Fiorentina. "Sono contento di quanto sto facendo qui, sto pensando solo a questo. Non so se ci sia qualcuno che mi rimpiange a Firenze, e sinceramente non lo voglio sapere" dice a 'Hellas Verona Channel'.

E proprio per quanto riguarda un eventuale ritorno in viola al termine della fortunata parentesi in riva all'Adige, Romulo non vuole pensarci. "Io voglio soltanto aiutare il Verona in questo campionato, quello che potrà succedere dopo lo valuteremo alla fine" continua.

La squadra di Mandorlini sta volando: dalla stagione dello scudetto (1984/85) i tifosi del Verona non sognavano così. Merito anche di Romulo, che però non si accontenta. "Credo che la nostra unione sia il punto di forza di questa squadra. Però per l'anno prossimo vorrei segnare qualche goal in più".

Sullo stesso argomento