thumbnail Ciao,

Conte tra Udinese e calciomercato Juventus: "A gennaio niente rinforzi"

Conte invita la Juventus a non sbagliare con l'Udinese, 'rifiuta' acquisti a gennaio, esalta Galliani e chiede sanzioni per i cori su Heysel e sui danni all'interno degli stadi.

Antonio Conte appare sollevato alla vigilia di Juventus-Udinese circa la situazione infortunati, ma poi diventa un fiume in piena quando gli viene chiesto della chiusura delle curve invita i suoi a non commettere passi falsi nel match di domani con i friulani. E 'snobba' il mercato di gennaio.

"Piano piano si svuota l'infermeria anche se giocatore recuperato non significa impiegabile - ha fatto sapere in conferenza stampa - Lichtsteiner si avvia ad essere inserito, mi auguro che a breve possa farlo giocare perchè ne abbiamo bisogno. Mentre Isla e Giovinco torneranno la prossima settimana in attesa di recuperare anche Pepe".

Sull'impegno di domani pomeriggio contro l'undici di Guidolin, il tecnico salentino avvisa la propria squadra circa le difficoltà che potrebbe riservare: "Sarà una partita difficile, loro stanno giocando a ritmi elevatissimi e hanno ottimi giocatori come Di Natale che è straordinario. Dovremo fare attenzione".

Per quanto riguarda il mercato di gennaio, restiamo con questi giocatori che stanno facendo bene: niente lettere a Babbo Natale
- Antonio Conte

Conte sottolinea il ruolino di marcia impressionante che stanno tenendo finora bianconeri e Roma e per questo non ammette battute a vuoto: "Entrambe stiamo viaggiando a ritmi impressionanti e fino a poco fa lo stava facendo anche il Napoli, per questo dobbiamo stare attenti a non fare scivoloni. Non si decide niente in questo momento del campionato ma bisogna sbagliare il meno possibile, abbiamo ripreso la testa del campionato e mi piacerebbe rimanerci, da qui a Natale abbiamo anche trasferte impegnative e avversarie col coltello tra i denti: diamo il massimo".

Sul mercato invernale, l'allenatore di 'Madama' chiarisce: "Stiamo bene così e non faccio lettere a Babbo Natale per gennaio, continuiamo a rimanere con questi giocatori che si stanno ben comportando. Menez? Ripeto, non parliamo di mercato... ".

Così come per i nostri tifosi, andrebbero sanzionati anche episodi più gravi come i cori contro l'Heysel o i danni negli stadi
- Antonio Conte

Parole d'elogio nei confronti di Adriano Galliani, ormai prossimo al divorzio col Milan: "E' uno dei dirigenti più bravi della storia del calcio e ha vinto tantissimo e soprattutto rivinto che non è facile, per questo merita enorme rispetto da parte mia. Ha fatto grandissime cose".

Domani lo 'Stadium' farà registrare l'assenza dei tifosi in Curva Sud, al loro posto il settore sarà pieno di bambini: "Dispiace non poter contare sui tifosi, ci sono regole da rispettare, ma ci sono episodi altrettanto gravi che dovrebbero essere sanzionati. I cori beceri vanno puniti, ma anche cose più gravi tipo le offese ai morti dell'Heysel o sulla strage di Superga, o ancora quando si devastano gli stadi. Penso si possa unire bimbi e ultras in curva, in un clima educativo per un domani migliore".

Sullo stesso argomento