thumbnail Ciao,

Il presidente del Napoli, a margine dell'evento al Maschio Angioino, ha attaccato l'ex Mazzarri, mentre sul calciomercato ha rivelato: "Investo 50 milioni a gennaio".



Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha parlato a lungo ieri nell'evento organizzato al Maschio Angioino. Il quotidiano 'Il Mattino' riporta oggi alcune dichiarazioni inedite, nelle quali il patron azzurro attacca duramente l'ex tecnico Walter Mazzarri e il presidente dell'Inter Massimo Moratti relativamente al passaggio dell'allenatore di San Vincenzo al club milanese.

"A Mazzarri finora gli abbiamo fatto un assist. - ha sostenuto - Abbiamo valorizzato le sue azioni e lui si è andato a vendere al meglio all'altro 'scornacchiato'... Ma noi che 'scornacchiati' non siamo, ci siamo andati a prendere il meglio che c'era". Chiari i riferimenti a Moratti ("l'altro 'scornacchiato' ") e a Rafa Benitez, nuovo tecnico azzurro.

De Laurentiis è convinto che con l'allenatore spagnolo l'obiettivo Champions, fondamentale per continuare la crescita, sia alla portata del Napoli. "Se non andassimo in Europa, - ha sottolineato - andremmo subito in rosso. Stare in Champions è un diktat e ho preso Benitez perché la pensa come me, è l'unico che ha i concetti internazionali ben chiari in testa. Per lui è una scommessa e l'ha accettata perché ci crede ed è possibile".

Il calciomercato invernale si avvicina e De Laurentiis non intende tirarsi indietro: "Non è così facile combinare i fattori della produzione e produrre benefits, - ha spiegato il patron azzurro - perché quando adesso, a gennaio, dovrò investire altri 50 milioni sono soldi che pesani sul bilancio".

Sullo stesso argomento