thumbnail Ciao,

Ad Arcore vertice per il futuro della panchina rossonera, tradizionale pranzo del lunedì con Silvio e Barbara Berlusconi. Nel menu la conferma di Allegri.



E' stata una giornata importante in casa rossonera. Ad Arcore il tradizionale pranzo del lunedì tra Silvio e Barbara Berlusconi si è trasformato in un vertice sul futuro del Milan: sul tavolo il possibile esonero di Allegri e l'investitura di Pippo Inzaghi o Devis Mangia quale nuovo tecnico del rossonero, ribaltone sfumato con il passare delle ore in favore della nuova conferma di Max.

A poco sembravano essere valse le rassicurazione di ieri dell'amministratore delegato, Adriano Galliani che, sottolineando la buona prestazione offerta dalla squadra, nonostante il deludente pari a reti bianche contro il Chievo, aveva di fatto confermato l'allenatore livornese sulla tolda di comando del Diavolo.

Dopo una notte di riflessioni Berlusconi pareva aver deciso di tirare le somme: il Milan visto a Verona alla proprietà non è piaciuto affatto, una costante di quest'ultimo periodo. Nel consueto pranzo, dunque, si è parlato anche del destino dell'allenatore livornese. Svariate ipotesi sono state prese in considerazione, ma nel corso del pomeriggio ha preso forma l'ennesima conferma di Allegri.

Sullo sfondo resta comunque l'attuale tecnico della Primavera, Filippo Inzaghi, apprezzatissimo dal Cavaliere, dalla figlia Barbara, pizzicata a colloquio con lui sulle tribune del 'Camp Nou', e gradito anche a Galliani, che con 'SuperPippo' ha un rapporto di stima profonda. Ma attenzione anche alla figura di Devis Mangia, fortemente sponsorizzata da Sacchi, dei cui consigli si è spesso avvalso il Cavaliere.

Non è garantito che nelle prossime ore possano arrivare comunicati ufficiali sulla situazione di Allegri. Il Milan, d'altronde, aveva già confermato la propria volontà di continuare con lui nell'immediato dopo-partita di Verona. In previsione della ripresa degli allenamenti fissata per mercoledì, comunque, qualunque dubbio dovrà essere sciolto al massimo nelle prossime 24 ore.

Sullo stesso argomento