thumbnail Ciao,

Il tecnico del club emiliano ha stoppato la capolista Roma ed ora spiega il segreto della rinascita della sua squadra: "La nostra forza è sicuramente il gruppo".

E' tutto un altro Sassuolo quello visto nelle ultime uscite, rispetto al brutto avvio di stagione. Eusebio Di Francesco ha fermato la capolista Roma all'Olimpico ed ora commenta con soddisfazione la bella rinascita della sua squadra, spiegandone i momenti chiave.

Intervistato ai microfoni di 'Radio Anch'io Lo Sport', l'allenatore neroverde rivela la partita della svolta: "Il nuovo Sassuolo? Abbiamo avuto un impatto devastante con la Serie A. Siamo una piccola società, una piccola realtà, ma dopo la scoppola contro l'Inter abbiamo avuto uno scatto mentale che ci ha fatto cambiare. La nostra forza deve essere il gruppo, perché siamo una società che investe sei volte meno sul mercato rispetto, ad esempio, della Roma che è prima in classifica".

La rivelazione della squadra è sicuramente il giovane talento Berardi, Di Francesco commenta le prestazioni dei singoli: "Berardi? So che c'è un accordo con la Juventus per la metà nell'ambito dell'operazione Marrone. L'ho conosciuto in primavera ma ha grandi qualità e una spensieratezza che lo aiuta a giocare bene. Pegolo? Quella di Roma è stata la prestazione migliore da quando è con noi e sono felice per lui".

E' un Sassuolo all'italiana, il tecnico gonfia il petto: "A Roma con undici titolari italiani? Sinceramente me lo hanno fatto notare dopo, ma sono felice perché io arrivo dal gruppo del Piacenza dei soli italiani di qualche anno fa. Sono felice perché questa è una cosa che aiuta nel gruppo. Piano piano sto cercando d'inserire anche coloro che sono arrivati più tardi nel mercato".

Sullo stesso argomento