thumbnail Ciao,

Delio Rossi si gioca la panchina della Sampdoria nella trasferta in casa della Fiorentina. Una sconftta aprirebbe le porte a Mihajlovic. Ma per Garrone sarebbe un salasso da 8 mln.

Da Firenze a Firenze. Da un esonero ad un altro... forse. Delio Rossi si gioca la panchina della Sampdoria nel match di questa sera contro la Fiorentina. In un 'Franchi' che solo un anno e mezzo fa lo vide protagonista dell'aggressione a Adem Ljajic (con conseguente allontanamento dalla panchina viola) oggi l'ex Palermo potrebbe salvarsi solo in casa di vittoria.

La sua, come quella di moli altri tecnici di A, è una panchina che ormai sta in piedi per inerzia. Il penultimo posto assieme a Catania e Sassuolo la dice lunga sulla situazione dei blucerchiati. E se, come si dice, 'il pesce puzza dalla testa', anche se le colpe della debacle doriana non sono tutte del tecnico, sarà comunque lui a pagare.

In pole alle preferenze della presidenza c'è senza dubbio Sinisa Mihajlovic, che però deve liberarsi dal contratto che ha con la Serbia e potrà farlo solo a partire dal 20 novembre. Garrone è comunque disposto ad attendere. Al ribasso le quotazioni di Zeman mentre Corini e Reja sembrano già prenotati per Chievo e Lazio, se le cose per veneti e capitolini dovessero volgere al peggio.

Ma attenzione. L'esonero di Delio Rossi sarebbe un vero e proprio salasso per le casse della Samp. Come scrive oggi la 'Gazzetta dello Sport', l'allontanamento del tecnico verrebbe a costare ben 8 milioni fino al prossimo giugno 2015. Ecco perchè un successo al 'Franchi' è l'ipotesi più auspicata, per mille e un motivo.

Sullo stesso argomento