thumbnail Ciao,

Il Milan ha pubblicato sul proprio sito web una foto del momento del fallo commesso nel finale di gara a Parma e costato al Milan la partita. Una punizione battuta sei metri avanti



Non si placano le polemiche da parte del Milan sull'arbitraggio 'subito' al Tardini di Parma, dove secondo il club rossonero il direttore di gara Valeri ha commesso più di un errore a sfavore della squadra di Allegri.

Già Galliani si era espresso severamente nei confronti dell'arbitro, rimarcando come non fossero stati concessi due calci di rigore alla sua squadra e, soprattutto, come il goal-partita del Parma fosse arrivato su un calcio di punizione battuto diversi metri avanti rispetto a dove era stato commesso il fallo.

Oggi il Milan ha ribadito il concetto, pubblicando sul proprio sito web una foto atta ad illustrare il punto esatto dove è stato commesso il fallo in questione, con un fotogramma dell'azione incriminata.

"Il campo del Tardini di Parma misura 105 metri. Le 17 strisce e mezza, erba scura ed erba chiara, che lo suddividono misurano all'incirca 6 metri", questo il testo ad accompagnare la foto. Per il Milan è inequivocabile l'errore commesso da Valeri nel far battere il calcio di punizione molto più avanti e quindi da posizione ottimale per la battuta a rete.

Sulle polemiche rossonero, poi, è intervenuto ai microfoni di Sky Tg24 anche il presidente dell'Associazione Arbitri Marcello Nicchi... "Non è che Galliani vuole invece le scuse dei suoi giocatori? - ha detto Nicchi, con riferimento alle scuse che l'ad rossonero vorrebbe dalla classe arbitrale - Accetto serenamente critiche e battute e spero che quella di Galliani sia una battuta perchè scuse non ne dobbiamo a nessuno".

"Allora quante scuse dovremmo avere noi? - ha detto ancora Nicchi - Se la domenica non ci fossero discussioni o episodi allora non si è giocato a calcio. Noi non ci preoccupiamo mai del singolo errore, che comunque andiamo ad analizzare profondamente".

Sullo stesso argomento