thumbnail Ciao,

Alcuni piccoli azionisti, intervenuti durante l'Assemblea dei soci, hanno pesantemente attacco la gestione finanziaria e sportiva del presidente Agnelli. Pronta la replica.



L'Assemblea dei soci è ancora in corso, la tensione resta palpabile. Nonostante l'ottimistica introduzione del presidente Agnelli infatti i piccoli azionisti della Juventus non sembrano particolarmente soddisfatti della strada perseguita. E sbottano.

"La Rai sta attaccando troppo Buffon, bisogna difenderlo", tuona Carmelo Rollo. Il numero uno bianconero incassa e risponde: "Sulle posizioni dei media non condivise dalla tifoseria noi quereliamo, non facciamo pubblicità".

Ancora più duro con la società è Zola, altro piccolo azionista: "Presidente, lei critica il sistema. Ma lei rispetto al sistema dov'è? Dentro, di fianco, dietro?". Pronta anche in questo caso la risposta di Agnelli: "La Juve non partecipa in Italia a consigli che non hanno logiche di sviluppo, ma solo di distribuzione del potere. In Europa siamo ben rappresentati, perché nell'Eca e nell'Uefa si parla di sviluppo e noi partecipiamo al dibattito".

Infine ecco la stoccata pungente di Cozzolino: "Se a ricavi record non corrisponde il pareggio di bilancio è preoccupante. Il rischio è di andare incontro a un altro aumento di capitale, serve una spending review". Altro che sogni di mercato.

Sullo stesso argomento