thumbnail Ciao,

Moratti a Londra... E' qui la firma? Manca solo Thohir, intanto anche Tronchetti e Zanetti ammettono: "Scelte fatte nell'interesse dell'Inter"

Tutto è pronto per il signing. Prima di fine ottobre il closing e il primo cda targato Thohir, dove l'indonesiano ripianerà i debiti per 80 milioni. Quindi via alla 'new era'.



Ci siamo. Londra come punto di partenza. Milano come punto di arrivo. Massimo Moratti, nella City da domenica, in compagnia dei suoi avvocati di fiducia sta attendendo Erick Thohir. I legali dell'indonesiano sono anch'essi nella capitale inglese. Manca solo il faccione del tycoon. E' arrivato il momento del fatidico passaggio di proprietà in casa Inter.

Come diciamo da giugno, all'asiatico e alla sua cordata andrà il 70%. Moratti ha preso tempo in questi mesi per strappare le condizioni migliori per lui e per il club. Lui e Angelomario dovrebbero rimanere in società con potere di veto in diverse decisioni chiave. La firma con promessa di acquisto (signing) è ormai alle porte.

Poi tempi tecnici per arrivare al closing (ovvero al passaggio reale delle quote), prima della fine di ottobre dove Thohir farà la sua prima apparizione nel consiglia di amministrazione. Una prima importante, visto che dovrà deliberare una ricapitalizzazione per 70-80 milioni in chiave ripianamente dei debiti.

Tutto lascia pensare che questa sia la volta decisiva. Nessun piano B alle spalle (cinesi) e nemmeno un dietrofront improvviso. Troppi gli intrecci e le persone con interessi comuni nello stesso 'luogo del crimine'. Manca solo Thohir, ma siamo certi che arriverà presto. Intanto anche Tronchetti Provera, ieri all'evento Pirelli-Inter (a cui doveva presenziare anche Moratti, ma evidentemente impossibilitato) ha aperto la porta alla nuova era:

"Non so se Moratti resterà in società - ha dichiarato Tronchetti - ma sono certo che qualsiasi decisione verrà presa, sarà nell’interesse dell’Inter e dei suoi tifosi".  E anche il capitano Javier Zanetti ha voluto puntualizzare: "Lui tiene tantissimo all’Inter, sta cercando di fare il meglio per questa grande famiglia. Ha grandi sentimenti perché il padre lo faceva tanto tempo fa e lui starà sempre con noi con questi sentimenti. E’ una trattativa importante, spero si chiuda nella maniera migliore e con Moratti sempre presente. Possibilità che non se ne faccia nulla? Tutto è possibile, l’amore di Moratti non è in discussione, comunque vada".

Sullo stesso argomento