thumbnail Ciao,

Il patron degli azzurri infuriato con chi si è occupato dei primi soccorsi al campione argentino: "Non gli sanno mettere neanche dei punti...".

Aurelio De Laurentiis è infuriato. Non con Gonzalo Higuain, dopo il tuffo che gli è costato un grande spavento e un taglio sul viso in quel di Capri, ma con chi l'ha curato nei minuti successivi allo sfortunato episodio. In modo inadeguato, secondo il patron del Napoli.

"Non ho ancora incontrato Higuain, volevo vedere questo taglio per capire se poter fare causa alla Regione Campania e a Capri - dichiara a sorpresa De Laurentiis -. Un attore, un calciatore, una persona qualunque vanno in ospedale e chi di dovere non sa neanche mettere dei punti".

Prosegue durissimo l'affondo di De Laurentiis: "Ho visto una foto della ferita e ho disposto ai miei legali di chiedere 100 milioni di danni alle istituzioni, cifra da devolvere a chi ha bisogno. Sono stanco di non avere presidi medici di livello. I politici devono avere una lezione, che figura facciamo con i grandi personaggi che arrivano qui?".

Il giocatore oggi si è allenato a parte, prevalentemente in palestra e lontano da occhi indiscreti. Anche all'uscita dal centro sportivo si è nascosto per non mostrarsi ancora con i segni dell'accaduto sul volto.

Quegli stessi segni che un De Laurentiis battagliero - anche sul fronte della telenovela Zuniga - vorrebbe far fruttare più della cessione di Cavani...

Sullo stesso argomento