thumbnail Ciao,

Strootman è considerato un centrocampista completo: "Dove giocherò? Vedremo, dipende dalle esigenze della squadra, io mi trovo bene in tutti i ruoli del centrocampo".

E' una giornata molto importante quella che si sta vivendo in casa Roma. E' stato infatti presentato quello che sin qui è stato il grande colpo del calciomercato giallorosso: Kevin Strootman. L'asso ex PSV vestirà la maglia numero 6, quella che per tanti anni è stata sulle spalle del mitico Aldair (leggi qui).

Il centrocampista olandese ha spiegato cosa l'ha portato a scegliere proprio la compagine capitolina nonostante le tante proposte ricevute: "Ho scelto la Roma perché è un grande club, una società di livello mondiale. Ho parlato con Garcia, mi ha detto come vuole giocare ed è stata una cosa importante per me. La mia è stata una scelta facile".

Strootman è considerato un centrocampista completo: "Dove giocherò? Vedremo, dipende dalle esigenze della squadra, io mi trovo bene in tutti i ruoli del centrocampo, ho già giocato sia in posizioni offensive che difensive. Sono a disposizione dell'allenatore, posso adattarmi ad ogni tipo di ruolo".

Alla Roma troverà Daniele De Rossi come compagno di reparto: "Non ho ancora parlato con lui ma sarà un onore giocare con De Rossi. E' un giocatore che è cresciuto in questo club, troveremo il modo migliore per giocare insieme. So che qui le cose non sono andate bene ultimamente ma sono venuto a Roma per vincere".

La Roma ha speso moltissimo per strapparlo alla concorrenza: "So che sono stato pagato tanto ma questo non deve assolutamente incidere sulle mie prestazioni. La cifra è elevata e sono contento di essere a Roma. Sono venuto qui per vincere fin da subito anche se so che in Italia ci sono tante ottime squadre".

La Roma non sarà protagonista in Europa: "Lo sapevo già ma forse la cosa può rivelarsi anche un vantaggio. Giocheremo comunque in Serie A, un torneo che regala grandi stimoli e che ci vedrà affrontare grandi squadre come Juve, Milan ed Inter. Qui poi c'è un grande tifo, Stekelenburg mi ha detto che i nostri supporters possono anche portare un po' di pressioni, vuol dire che ci saranno più stimoli. Cosa mi ha detto la società? Che vogliono costruire una grande squadra dopo due annate negative".

La Serie A sembra esser tornata ad attrarre le stelle: "Sono arrivati Tevez e Gomez, due grandi campioni, io sono più giovane di loro e voglio crescere ancora. Voglio arrivare ai loro livelli ed è per questo che ho firmato un contratto molto lungo".

Poi ancora un accenno ai tifosi: "Sono stato accolto in maniera incredibile all'aeroporto, in Olanda non siamo abituati a queste cose. Non mi sarei aspettato tanto calore ed ai tifosi prometto che darò sempre il 100%".

 

Sullo stesso argomento