thumbnail Ciao,

Il Diavolo vuole 8,5 milioni di euro, ma si accontenterebbe anche di 6 se il Santos fosse disposto a pagare cash. La dirigenza Peixe deve fare uno sforzo economico.

Fumata nera sì, ma occhio alle sorprese. Adriano Galliani mette la parola fine alla trattativa con il Santos per riportare Robinho in Brasile, ma per quanto? Per ora il club paulista non può pagare la cifra richiesta dai rossoneri, bloccando anche la situazione relativa ad Adem Ljajic.

Con una nota apparsa sul proprio sito ufficiale, il brasiliano ha detto la sua sull'affare sfumato: "Ho rinunciato a tanti benefici economici e anche il Milan stava facendo un grosso sacrificio. Purtroppo, anche per la realtà economica del momento, la trattativa non si è concretizzata, ma nessuno ha colpe in questa situazione, tutti hanno fatto il massimo. Adesso - si legge ancora - proseguirò il mio rapporto col Milan, un club che mi ha dato tanto. Ringrazio tutti i tifosi del Santos per l’affetto che mi hanno dimostrato, e dico a quelli del Milan di continuare a sostenermi per la nuova stagione".

Il club di via Turati, però, non si arrende. Il calciomercato brasiliano, di fatto, chiude il 20 luglio: sulla carta c'è ancora la possibilità di riaprire le trattative. Il Diavolo vuole 8,5 milioni di euro, ma si accontenterebbe anche di 6 se il Santos fosse disposto a pagare cash. La dirigenza Peixe deve trovare liquidità per versare la cifra richiesta ai rossoneri, altrimenti la terza avventura di Binho al Santos non potrà iniziare.

Il Milan è intenzionato ad accontentare il giocatore, che vuole a tutti i costi tornare a casa: la frenata di ieri non è una chiusura definitiva, la settimana prossima sarà ovviamente decisiva. Se rimarrà, comunque, Binho firmerà un contratto a cifre più basse rispetto a quanto guadagna ora.

Vista la politica rossonera e gli attaccanti attualmente in rosa, se non partirà il verdeoro non arriverà Ljajic; il serbo ha un contratto che scade nel 2014, Pradè spinge per il rinnovo per evitare che possa andar via a zero euro il prossimo anno. Le due società parlano, ma solo con i soldi di Binho si potrà chiudere.

Sullo stesso argomento