thumbnail Ciao,

E' già bufera al primo giorno di raduno per la Roma: insulti pesanti a Pjanic da parte dei tifosi, che hanno esposto all'esterno di Trigoria uno striscione inequivocabile.

Se il buongiorno si vede dal mattino, la nuova stagione della Roma si preannuncia l'ennesimo inferno. L'arrivo dei giocatori era previsto per le 9 a Trigoria, ma già alle 8 fuori dai cancelli i tifosi hanno apposto i loro striscioni.

"Sabatini sei la rovina della Roma"
, recitava il più vistoso. Ma non l'unico. L'accoglienza dei tifosi alla squadra si manifesta tutta in un "26-5-2013...Bentornati merde", con chiaro riferimento alla finale di Coppa Italia persa con la Lazio.

Fischi all'arrivo dei giocatori, muro di Trigoria coperto da manifesti con su scritto "No al nuovo stemma". Insomma, una situazione tutt'altro che ideale per iniziare una nuova stagoine. Il più tartassato tra i calciatori è stato Pjanic, ma anche Marquinho ha subìto un attacco 'ad personam'. Tifosi polemici anche nei confronti del brasiliano Castan accompagnato dall'urlo: "Vattene al Flamengo".

Ancor più clamorosa la vicenda Osvaldo. L'attaccante, ancora a Chicago come confermato da un tweet della fidanzata, non si è presentato al raduno. La società ha messo a tacere le voci di un 'fuoriprogramma', asserendo che l'assenza del giocatore era già stata concordata e che l'attaccante arriverà giovedì. Strano, però, che - diversamente da quanto fatto con Lamela e Florenzi - la notizia non sia stata comunicata nei giorni antecedenti il ritiro.

L'unico applauditissimo, come di consueto, è stato capitan Totti, il quale ha parlato ai microfoni dei giornalisti:"Spero che Garcia entri presto nell'ottica della Roma", ha tagliato corto il numero 10 giallorosso.

Indifferenza nei confronti di mister Garcia e del nuovo acquisto Benatia, che oggi svolgerà le visite mediche ma che è già a tutti gli effetti un giocatore della Roma.

Sullo stesso argomento