thumbnail Ciao,

L'ex tecnico del Manchester City ha parlato dell'Apache, allenato in Premier per tre stagioni: "Il suo acquistio consentirà ai bianconeri di partire un gradino sopra".

Tre anni e mezzo in quel di Manchester, sponda City. Tutti i titoli Nazionali vinti, poi l'addio di entrambi. Bastone e carota, amore e odio, gioia e tristezza, vittoria e sconfitta. Roberto Mancini e Carlitos Tevez, un rapporto particolare.

"Non vedo l’ora di vederlo giocare in A" afferma il Mancio a 'Tuttosport'. "E' un fuoriclasse, il top player che mancava alla Juventus, quello che permette ad ogni squadra di compiere il salto di qualità. Il suo acquisto consentirà ai bianconeri di partire un gradino sopra gli altri".

Obiettivo terzo Scudetto consecutivo: "Non è mai facile vincere, ma credo abbiano tutte le carte in regola per farlo ancora. Non tutti si rendono conto del valore del giocatore. Nella lotta per lo scudetto per la prossima stagione ci saranno anche Inter, Milan, Roma e Napoli. Di certo da Madama arriveranno altri giocatori per la Champions".

Un big finalmente in Italia: "Negli ultimi anni alcuni grandi giocatori si sono allontanati dal nostro Paese e per questo l’arrivo di Tevez può essere anche un segnale importante. Mi auguro che nei prossimi anni possa seguirlo qualche altro top player, ma credo che dovrà passare ancora un pò di tempo per tornare al top".

L'Apache ha preso la dieci: "Le maglie sono maglie e Tevez è uno dei più grandi giocatori al mondo. E’ normale che possa indossare la casacca che è stata di Del Piero, sarà un degnissimo successore. Non mi sembra strano che gli abbiano consegnato una maglia così prestigiosa. Anzi è l’ uomo giusto per avere il dieci sulle spalle".

Ora tocca al tecnico bianconero gestirlo: "Sono certo che Conte non avrà problemi, Carlos è un professionista esemplare. La nostra lite fu un episodio isolato, dopo quella volta non ci furono più robe simili, ci siamo chiariti. Dopo si comportò sempre bene. Il suo ruolo? Può giocare ovunque. Io in Cina? Per ora mi riposo, poi si vedrà".

Sullo stesso argomento