thumbnail Ciao,

Il patron rossoblù fa chiarezza sul futuro societario e spiega così l'aggressione odierna al giornalista: "Se uno mi deve riprendere mi deve chiedere il permesso".

Enrico Preziosi non molla. La sua creatura, il Genoa, non cambierà padrone. Lo ha assicurato oggi il diretto interessato, facendo chiarezza sul futuro del club. Il patron del Varese Antonio Rosati, che era stato dato come possibile acquirente della società, entrerà nell'organigramma societario.

"Cessione società? Resto sbalordito dalle fandonie dette con estrema facilità. Non c'è niente di serio, Rosati entrerà a far parte del nostro organico - le parole di Preziosi a 'Sky' - Non comprerà il Genoa, con lui ci sarà soltanto una collaborazione per quanto riguarda il discorso della conduzione della società. Sostituirò la figura di Lo Monaco con quella di Rosati, c'è un progetto a cui stiamo lavorando da un anno".

Quest'ultimo, come annunciato dal patron rossoblù, lascerà a breve il Varese. Le dimissioni dalla carica di presidente del club lombardo sono già pronte: "Lascerà l'incarico al Varese e si metterà a lavorare con noi al Genoa. Non c'è nessuno scambio o acquisto di azioni".

Inutile, almeno per ora, stuzzicare il Prez sul capitolo calciomercato: "Allenatore, giocatori? Non parlo di nomi, faremo delle scelte condivise".

Obbligatorio, invece, tornare sull'increscioso episodio odierno, ovvero la sua aggressione ai danni di un giornalista, avvenuta all'uscita del ristorante in cui si era tenuto il pranzo tra lui e lo stesso Rosati: "Ho solamente rotto una cinepresa ad uno che non aveva il diritto di riprendermi, se uno mi deve riprendere mi deve chiedere il permesso. Se ripagherò la telecamera? Certo, ho già dato mandato di risarcire i danni". Ma la figuraccia, ad ogni modo, resta.

"Ho anche chiesto scusa, ma non è corretto subire agguati - ha poi aggiunto Preziosi a 'Tgcom 24' - La mia reazione può essere criticata, ma la violenza che ho subìto io è maggiore: non va bene venire a riprendermi di nascosto. In quel contesto, io quel gesto lo rifarei".

In un'intervista rilasciata all'emittente 'Telenord', il Prez ha poi chiarito ulteriormente i contorni della vicenda societaria: "Rosati sarà il vicepresidente esecutivo. Non ho alcuna intenzione di mollare, anche perché non esistono acquirenti. Semplicemente, in un momento di difficoltà della mia azienda, ho ritenuto opportuno inserire nell’organigramma una figura competente come Rosati. Con lui siamo sintonizzati su tutto, stiamo per varare un nuovo corso per questa società".

Infine Preziosi ha fatto chiarezza anche sul capitolo allenatore, assicurando: "Escludo che sarà Del Neri, l'ho già comunicato allo stesso interessato. Con Rosati arriva anche Sannino? A Varese l'ultimo allenatore è stato Maran. Escludo che Sannino possa essere il tecnico del Genoa nella prossima stagione".

Sullo stesso argomento