thumbnail Ciao,

Il designatore degli arbitri Uefa Pierluigi Collina si è detto molto soddisfatto per il lavoro svolto dai giudici di porta nel campionato di Serie A.

Il designatore degli arbitri Uefa Pierluigi Collina in occasione del seminario 'Il calcio e chi lo racconta' organizzato da Ussi e Figc al centro tecnico di Coverciano, ha svolto una lezione intitolata "Gli arbitri d'area e le nuove tecnologie" e ha parlato del positivo ingresso nel mondo del calcio degli arbitri di porta.

"La goal line technology in questo campionato di serie A si sarebbe potuta rilevare utile in tredici casi. Con l'uso dei soli arbitri di porta, non vi e' stato alcun errore nella valutazione di tali casi" ha evidenziato l'ex fischietto.

"Il costo complessivo degli arbitri è un terzo rispetto all'eventuale spesa per l'acquisto in tutti gli stadi di serie A della tecnologia dell'occhio di falco. L'obiettivo degli arbitri di porta non e' eliminare gli errori dei direttori di gara in una partita, ma diminuirli, cosa che è stata ottenuta".

L'ex arbitro ha voluto inoltre ribadire ancora una volta la sua opinione sul goal fantasma in occasione della gara tra Ucraina e Inghilterra dello scorso campionato europeo.

"Sono stanco di sentir dire che la gara fra Inghilterra e Ucraina nell'ultimo Europeo è un esempio di malfunzionamento degli arbitri di porta. La tecnologia chiamata occhio di falco ha certificato che nella mancata assegnazione del gol all'Ucraina, la palla aveva superato la linea di porta di appena tre centimetri".

Sullo stesso argomento