thumbnail Ciao,

Dalla Federcalcio si continua a difendere la validità dei propri conti: "La Juve è un club che onora lo sport italiano. Questo non togie che le regole vanno rispettate".

La Juventus bissa alla grandissima lo Scudetto della passata stagione e lo ripone gelosamente nella propria bacheca, al fianco di quelli del 2005 e del 2006, per un totale che dice 31, almeno a sentire il parere monolitico dell'intero universo bianconero.

Calciopoli e le sue sentenze sportive, insomma, per la Vecchia Signora non sono mai esistite. Una posizione che ovviamente non può essere accettata dalla Federcalcio, che di quelle sentenze è custode, in quanto provenienti dai propri organi di giustizia.

E se il presidente Abete si limita a ribadire che "la Federazione ha preso una posizione chiara fin dall'anno scorso", il suo braccio destro Antonello Valentini fa il verso ai "31 sul campo" rivendicati dalla Juventus, apportando una piccola modifica allo slogan...

"Sul piano sportivo la Juve è un club che onora lo sport italiano, un fiore all'occhiello - premette il direttore generale della Figc - Questo non toglie che le regole vanno rispettate. Una cosa è la passione, l'amore, e quello non si discute; un'altra sono le regole, e anche quelle non si discutono. Gli juventini stessi dicono che gli scudetti sono 31 per il cuore...".

Sullo stesso argomento