thumbnail Ciao,

"I bianconeri hanno disputato un gran campionato, spero crescano in Europa perché ne abbiamo bisogno - dice - ma quanto alla querelle dei titoli, la nostra posizione è chiara".

I complimenti per la Juventus campione d'Italia piovono da tutte le parti. Si aggiunge al coro anche il presidente della Figc Giancarlo Abete, che dalla sede della Lega Calcio parla del trionfo di Vidal e compagni e della questione relativa ai 29 o 31 scudetti conquistati dal club bianconero.

"La Juve ha pienamente meritato il titolo - dice - perché ha disputato una stagione qualitativamente di ottimo livello e in Europa si è arresa solo al Bayern che poi, come abbiamo visto, ha rifilato sette goal al Barcellona. I bianconeri hanno ottenuto un grande successo".

"Il numero degli scudetti? La Federazione ha preso una posizione chiara - continua Abete, riferendosi al fatto che per la Figc i titoli sono 29 - Agnelli? Gli ho telefonato per fargli i complimenti e un in bocca al lupo per l'avventura europea del prossimo anno. Il nostro calcio è bello, ma è fondamentale che cresca nelle coppe".

A non essere d'accordo con Abete è Marcello Lippiche a 'Gr Parlamento' esprime la propria opinione sulla questione: "Giustamente la Juventus e tutti i suoi tifosi parlano di 31 scudetti vinti. Poi se qualcuno ha ritenuto di toglierne uno o due è un altro discorso, ma giustamente il popolo bianconero sente di averli vinti sul campo" le parole dell'ex ct.

Infine, il presidente della Figc parla anche della crisi che ha colpito il pallone italiano: "È lo specchio di un paese in difficoltà economica, ma il nostro calcio rimane in una posizione di rilievo: siamo quarti nel ranking Uefa e quinti a livello mondiale come numero di spettatori negli stadi. Tra il Paese e lo sport, in questo momento quest'ultimo è più competitivo".


Sullo stesso argomento