thumbnail Ciao,

Accompagnati da un folto numero di tifosi festanti, i giocatori hanno fatto il consueto giro in pullman per le vie del capoluogo piemontese. Bagno di tifosi nel centro della città.

E' terminata da poco la festa della Juventus per la vittoria del ventinovesimo scudetto. La squadra di Antonio Conte, infatti, grazie alla vittoria di misura sul Palermo per 1-0 firmato da Vidal su rigore ha messo in bacheca il secondo tricolore consecutivo.

Come di consueto i festeggiamenti dei giocatori si sono prolungati con il tipico giro della città di Torino a bordo del pullman con il tetto scoperto, che è partito direttamente dallo Juventus Stadium. Il tragitto prevedeva fermate a Piazza Vittorio ed a Corso Galieleo Ferraris, nei pressi della sede della società.

Scatenati i giocatori bianconeri. Bonucci e Buffon erano nella parte anteriore del mezzo. Il difensore teneva un Scudetto con il numero 31, mentre il portiere sventolava una bandiera tricolore. Entrambi reggevano poi uno striscione con su scritto: "5 maggio, godo ancora", chiaro sfottò nei confronti dell'Inter, beffata dai bianconeri il 5 maggio 2002.

Il tecnico Antonio Conte, sorseggiando una birra, ballava scatenato con una mano sollevata. Vidal sventolava una bandiera del Cile, mentre tra i più 'attivi' si segnalava il danese Nicklas Bendtner, che ballava incessantemente assieme a Pirlo, Matri e Carrera.

L'autobus scoperto con a bordo i giocatori festanti della Juventus, nonostante una fitta pioggia, è arrivato in Piazza Castello, nel centro della città, accolto da migliaia di tifosi bianconeri in delirio, incuranti delle avverse condizioni atmosferiche.

A sorpresa, in onore del titolo dei bianconeri, è partito uno spettacolo pirotecnico di fuochi artificiali. La stanchezza iniziava a far capolino nel viso dei giocatori, mentre il tecnico Antonio Conte si è rifiutato di esporre uno striscione anti-Inter offerto da un tifoso, con scritta "Inter ti odio". Il tecnico l'ha srotolato, ha letto il contenuto e l'ha rilanciato al sostenitore bianconero, senza mostrarla. Il bus scoperto ha finito quindi il suo tragitto in Piazza Solferino.

Sullo stesso argomento