thumbnail Ciao,

Il centrocampista bianconero poi non disdegna un futuro in panchina: "Grazie a Conte mi è venuta la voglia di allenare e per questo lo ringrazio. Vedremo per il futuro".

A margine della presentazione del libro di Andrea Pirlo ‘Penso quindi gioco’ scritto con Alessandro Alciato, ha parlato il centrocampista della Juventus  che ha tirato fuori dalle pagine del volume alcuni aneddoti significativi legati alla sua carriera. E non solo.

In primis alcuni retroscena di mercato riguardo alla sua permanenza al Milan: “Avevo già trovato l’accordo con il Chelsea, poi dopo è intervenuto Berlusconi e sono rimasto al Milan. Sono stato anche molto vicino al Real Madrid con Capello", ha raccontato Pirlo.

Sempre restando in ambito rossonero sulle voci che vorrebbero Seedorf sulla panchina milanista per la prossima stagione ammette: "Lui è un grande personaggio, ha carisma. Potrebbe fare molto bene al Milan. Ora però sta ancora giocando in Brasile, vedremo quando smetterà".

Qualche battuta anche riguardo ad un suo futuro da allenatore: "Grazie a Conte mi è venuta la voglia di allenare e per questo lo ringrazio. Vedremo per il futuro".

"Di certo firmare con la Juventus è stata la decisione migliore della mia carriera", riferisce l'ex Brescia. "Rammarico per l'addio al Milan? Ho deciso io di cambiare, di trovare nuovi stimoli, separarsi era la cosa migliore per me e per loro".

Sullo stesso argomento