thumbnail Ciao,

Deluso il tecnico clivense che poi rilancia: "Non è ancora finita, ora servirà un finale di stagione di grande concentrazione per evitare di vanificare il lavoro svolto".

Una sconfitta che brucia per il Chievo perché rimanda ogni discorso salvezza per i clivensi alle prossime giornate. Lo stop casalingo contro il Genoa non è andato giù al tecnico Eugenio Corini che si è detto deluso del rendimento della sua squadra. E non solo.

Riguardo alla lotta per non retrocedere cosi ha esordito l’allenatore gialloblu “Ora i liguri sono distanti appena sette punti e quindi non possiamo abbassare la guardia perchè siamo tutte lì. Avevamo l'opportunità oggi di chiudere i giochi davanti al nostro pubblico ed invece dovremo ancora soffrire”.

Sulla gara poi passa a rassegna alcuni episodi chiave: “La squadra nella prima frazione si è mossa molto bene, mentre nella ripresa i rossoblù sono cresciuti ma il match sembrava in equilibrio, è stato bravo Borriello a sfruttare un calcio piazzato. Dobbiamo sbloccarci sotto porta al Bentegodi”.

Infine per il finale di stagione afferma: "Non è ancora finita, ora servirà un finale di stagione di grande concentrazione per evitare di vanificare il lavoro svolto".

Sullo stesso argomento