thumbnail Ciao,

Da 17 anni in bianconero, Sebastian sente particolarmente la gara col Torino. Anche per ribattere alle critiche dei tifosi. Ma il suo impiego, col nuovo modulo, è in dubbio.

Il grande sogno di chiunque, quando si inizia a tirare calci a un pallone, è quello di arrivare, prima o poi, in prima squadra, possibilmente con i colori del cuore. Sebastian Giovinco, partito dai Pulcini della Juventus, ci è riuscito. E ora aspetta con ansia il derby di domenica contro il Torino, dopo aver contribuito con una rete al 3-0 dell'andata.

Lui la Juve ce l'ha nel cuore e nel sangue. L'ha abbracciata 17 anni fa, quando è entrato nelle sue giovanili. Poi ha lasciato il covo per maturare ad Empoli assieme proprio al compare e amico Marchisio, quindi è riapparso in bianconero per altre due volte, la seconda dopo la splendida parentesi al Parma. Ma il suo secondo ritorno non è andato come lui si aspettava e desiderava.

Sarà la gara ideale, per Giovinco, per tentare di riconquistarsi un posto nel cuore della gente bianconera, che quest'anno non gli ha mai risparmiato qualche fischio di troppo, prendendosi le risposte di uno stizzito Conte. La sua discontinuità e i suoi errori sotto porta hanno fatto perdere la pazienza a più di qualcuno, ma domenica può essere l'occasione buona per una riappacificazione.

Il problema è che il suo impiego non è per nulla certo. Se il tecnico deciderà di continuare sulla strada del 3-5-1-1 visto con Lazio e Milan, con Marchisio dunque a far da spalla a Vucinic, per Giovinco non ci sarà evidentemente spazio. Così come per Alessandro Matri e Fabio Quagliarella, altri due che sperano nel ritorno all'antico modulo.

Per quanto riguarda Giovinco, la delusione per una mancata maglia da titolare sarebbe certamente maggiore rispetto a quella dei due colleghi d'attacco. Perché il derby col Torino è il 'suo' derby, è la gara che Sebastian attendeva da quando giocava nei Pulcini. E non parteciparvi rischierebbe minare ulteriormente il suo amore quasi ventennale per la Juve.

Sullo stesso argomento