thumbnail Ciao,

Sono 19 i giocatori fermati dal Giudice Sportivo: tra loro i due calciatori del Catania, rei di aver generato la rissa nel finale. Graziato, invece, Barreto.

E' costata cara al Catania la rissa scatenatasi nel finale del derby del 'Massimino'. Il Giudice Sportivo ha infatti fermato per tre turni il portiere argentino Mariano Andujar e il difensore Giuseppe Bellusci.

Ecco le motivazioni addotte ai provvedimenti: "per avere, al 49° del secondo tempo, a giuoco fermo, afferrato con veemenza al collo un avversario, colpendolo quindi con pugni allo stomaco", è ciò che viene imputato ad Andujar. Simile anche la 'colpa' di Bellusci, squalificato "per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Dodicesima sanzione); per avere, al termine della gara, nel recinto di giuoco,  afferrato al il collo un calciatore avversario, strattonandolo e spingendolo reiteratamente".

Nessuna sanzione, invece, per il palermitano Barreto, reo di aver colpito Andujar con una testata che ha scatenato la violenta reazione del portiere del Catania. Anche Spolli e Dossena sono stati fermati per un turno, ma soltanto per raggiunti limiti di cartellini gialli.

Tra gli altri squalificati figurano anche Cavani e Destro, oltre al milanista Zapata.

Ecco l'elenco degli squalificati:

Tre giornate: Andujar (Catania) e Bellusci (Catania)

Una giornata: Bonaventura e Scaloni (Atalanta), Gabbiadini (Bologna), Ekdal e Dessena (Cagliari), Spolli (Catania), Cesar e Frey (Chievo), Portanova (Genoa), Gonzalez (Lazio), Zapata (Milan), Behrami e Cavani (Napoli), Dossena (Palermo), Destro (Roma), Darmian e Vives (Torino).

Per quanto riguarda i tecnici, invece, il parapiglia avvenuto nel recupero di Napoli-Cagliari ha portato il giudice sportivo a fermare per due turni il vice di Mazzarri Nicolò Frustalupi e per uno l'allenatore dei sardi Ivo Pulga.

Sullo stesso argomento