thumbnail Ciao,

Stramaccioni rassicura i tifosi: "Moratti sta lavorando per fare un'Inter importante"

Dopo l'1-0 al Parma, il tecnico nerazzurro è rinfrancato: "Vittoria che ha un grande significato, siamo sempre in emergenza. Schelotto? Ha giocato con una botta alla tibia".

Finalmente l'Inter torna alla vittoria, per cercare di non spegnere definitivamente la fiammella che conduce all'Europa che conta. Nel post partita di San Siro, dopo che Rocchi ha matato il Parma, Andrea Stramaccioni appare finalmente sollevato.

"Per noi è una vittoria che ha un significato molto importante - attacca il tecnico nerazzurro a 'Sky' - Siamo sempre in emergenza, ma i ragazzi con questa prestazione hanno dato una bella risposta a tutti. Al presidente, che ci carica sempre e lo ha fatto anche prima della partita, e ai tifosi che ci sono sempre stati vicini".

"Abbiamo disputato un buon primo tempo - continua Stramaccioni - sapevamo che nel secondo avremmo potuto pagare qualcosa, ed è successo quando il Parma ha inserito forze fresche. Ma alla fine siamo riusciti a fare risultato, e ne siamo contenti".

L'allenatore poi difende i suoi giocatori più bersagliati dalle critiche, come Schelotto. "Avrà sbagliato qualche passaggio, ma è rimasto in campo nonostante un colpo durissimo subìto a una tibia. Jonathan? Anche su di lui leggo cose ingiuste, ma sta facendo bene".

Sulla posizione di Kovacic: "Era protetto da due intermedi che corrono tanto come Zanetti e Kuzmanovic. Abbiamo perso Cambiasso e Gargano tra gli altri, e le soluzioni sono minori. Io sono sempre dell'idea che Mateo possa dare il meglio nel centrocampo a 3. Parliamo di un giovane che però ha un talento straordinario".

Infine, un'assicurazione sul futuro: "La squadra deve concentrarsi sulle partite che mancano, ma io so che il presidente sta già lavorando per costruire un'Inter importante. Io devo pensare ora solo al Palermo e lo stesso vale per la squadra".

Sullo stesso argomento