thumbnail Ciao,

L'esterno sinistro nerazzurro assicura, però, che la squadra farà di tutto per non far sentire la mancanza del 'Trenza'. E intanto ringrazia Zanetti per l'aiuto sull'ambientamento.

Il brutto infortunio rimediato da Rodrigo Palacio tiene banco in casa Inter. L'attaccante nerazzurro rischia un lungo stop a seguito del problema muscolare rimediato al termine della sfida di campionato contro la Sampdoria.

Intercettato da 'Mediaset Premium', Alvaro Pereira ha commentato l'episodio capitato al compagno ammettendo che adesso per l'Inter la strada si fa in salita: "E' stata una bruttissima notizia, adesso sarà più difficile ma dobbiamo concentrarci e pensare esclusivamente a vincere contro l'Atalanta.

Ora sono solo Cassano e Rocchi gli attaccanti disponibili e dobbiamo pensare alla possibilità che magari qualche calciatore offensivo si proietti più avanti e tutti insieme dobbiamo lavorare per permetterlo
".

L'uruguagio, infine, si è detto contento del processo di ambientamento nella realtà nerazzurra dopo un iniziale momento di appannamento: "Sto sempre meglio, grazie anche alla mia amicizia con Zanetti".

Idee chiare sul traguardo da centrare: "Il terzo posto? Lo vogliamo e ci crediamo, mancano tante partite e dobbiamo fare i punti necessari per arrivarci. Inter migliore con le piccole? Tutte le partite sono difficili. Io lavoro dal primo giorno che sono all'Inter per fare bene, ma la mia prestazione positiva con la Sampdoria è passata. Penso già alla prossima".

Sullo stesso argomento