thumbnail Ciao,

Stramaccioni è fiero della sua Inter ma la invita a non pensare alla classifica: "Ho visto continuità di prestazione, ma non facciamo calcoli"

Il tecnico nerazzurro non vuole affatto che i suoi giocatori si concentrino sulla classifica e sui punti che dovranno essere recuperati per poter arrivare al terzo posto.

La vittoria ottenuta contro la Sampdoria consente all'Inter di salire a quota 50 in classifica, a -7 punti dal terzo posto occupato in questo momento dal Milan. A fine partita è arrivato il commento al match del tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni.

"Era importante fare bene su un campo così difficile come quello della Sampdoria, che in casa ha semrpe creato tanti grattacapi a tutte le squadre. Se contro il Tottenham e contro la Juventus abbiamo dato un segnale di ripresa dal punto di vista del gioco ma non del risultato, oggi abbiamo raggiunto entrambi gli obiettivi".

A proposito di obiettivi, c'è ancora quel terzo posto da poter raggiungere: "Sono molto contento, una continuità a livello di organizzazione e di prestazione ci mancava da un po' di tempo, credo da Natale. Sono tre punti importanti che però non devono farci commettere l'errore di cominciare a fare calcoli. Lavoriamo passo dopo passo, intanto pensiamo alla prossima sfida contro l'Atalanta".

Un elogio particolare per Palacio, autore dei due goal: "E' stato il suo il primo nome che ho fatto a Moratti. Si sta sacrificando molto per la squadra, è diventato un leader di caratura internazionale. Icardi? L'ho visto bene, lo considero uno dei migliori giovani del nostro campionato. Ho fatto giocare Silvestre e non Samuel perchè Walter dopo tanto tempo senza giocare deve essere gestito".

Una parola da spendere anche per Kovacic: "Non è un caso che da quando c'è lui abbiamo fatto dei miglioramenti per quanto riguarda il possesso palla. E' il regista basso che cercavo, con altri giocatori che lo coprono in fase difensiva è devastante. E' lui l'uomo che cercavamo per il presente e per il futuro. Guarin? Deve solo essere più continuo nelle sue prestazioni".

Sullo stesso argomento