thumbnail Ciao,

Per il recupero di Marassi Stramaccioni dovrà fare i conti con gli acciacchi di tre pedine e il rosso rimediato dal 'Cuchu', ma il tecnico suona la carica: "A Genova per vincere".

Non solo il -7 dal terzo posto e un ko in un match sentitissimo, la sconfitta con la Juventus costringerà Andrea Stramaccioni a fare i miracoli per mettere in piedi la formazione con cui l'Inter dovrà affrontare la Sampdoria mercoledì. Il match con 'Madama' ha lasciato in eredità gli acciacchi di Andrea Ranocchia, Alvaro Pereira e Antonio Cassano. Senza considerare il rosso a Cambiasso che porterà alla squalifica dell'argentino.

Cassano ha preso un colpo alla caviglia sinistra, Pereira ha accusato un problema muscolare e Ranocchia è andato ko causa un guaio al polpaccio. Per gli ultimi due, si tratta di problemi che vanno ad aggiungersi a condizioni fisiche già precarie ma a fronte delle quali sono stati ugualmente schierati per mancanza d'alternative.

Stankovic ieri non è stato rischiato per preservarlo in vista del recupero di Marassi, mentre la nota lieta per Stramaccioni si chiama Samuel: "È innegabile quanto sia importante la sua presenza per noi. Walter ha stretto i denti per esserci e ha fatto una buonissima partita. Sono contento perché è uno di quei calciatori che non ha avuto continuità per l’infortunio. Ora vogliamo girare subito pagina e cercheremo di andare a vincere a Marassi", questo il 'diktat' del tecnico.

Sullo stesso argomento