thumbnail Ciao,

L'allenatore nerazzurro si è lamentato del contatto tra l'attaccante barese e il difensore di Madama: "Non so come si possa non darlo, chi avrebbe potuto dire qualcosa?".

Prima il silenzio, poi la rabbia. L’ultimo rigore concesso all’Inter è datato 3 novembre 2012, proprio contro la Juventus: un girone dopo i nerazzurri cadono a San Siro per 2-1, con mister Stramaccioni a lamentare il contatto Cassano-Chiellini in area.

Il club milanese ha avuto solo tre rigori a favore, peggio solo le siciliane Catania (2) e Palermo (1).
"Non c'è una via di mezzo: o quello su Cassano è rigore, perché Chiellini è di spalle e lo tocca, oppure è simulazione, e Cassano va ammonito" le parole del tecnico nerazzurro.

"Proprio questo ho chiesto al quarto uomo: perché allora non è stato ammonito? Io non so come si possa non dare quel rigore: chi avrebbe potuto dire qualcosa? Non è la prima volta che ci ritroviamo penalizzati da certi episodi, almeno all'andata un rigore nella ripresa ce l'avevano dato".

A 'Mediaset' è Strarabbia: "Allora basta, zero. Io sono giovane, ma un girone intero senza rigori per una squadra di vertice non lo ricordo: eppure ogni tanto in area entriamo anche noi... No, c'è qualcosa che non quadra. L'utilità degli arbitri di porta? Bisogna vedere cos'ha detto Valeri a Rizzoli: magari gli ha detto che era rigore".

Capitan Zanetti è della stessa idea: "Cosa serve l'arbitro di porta se da due metri non vede il rigore su Cassano? L'anno prossimo torneremo al vertice e io sarò ancora in campo".

Sullo stesso argomento