thumbnail Ciao,

I club della massima serie hanno accumulato debiti per 1630 milioni. I nerazzurri hanno il primato negativo, 8 club hanno chiuso in attivo, le più virtuose Napoli, Udinese e Lazio.

Come sono andati nell'ultimo anno i club di Serie A sotto il profilo del bilancio economico? A questa domanda prova a rispondere l'analisi approffondita effettuata dalla 'Gazzetta dello Sport' sulle spese delle venti società della massima Serie e sul relativo risultato economico netto (dato dalla differenza fra debiti e crediti) per la stagione 2011-12.

Agli occhi balza subito un dato: i costi complessivi non calano, anzi. Dall'analisi del quotidiano milanese emerge chiaramente che i debiti netti dei club di A per la stagione appena trascorsa ammontano a circa 1630 milioni, con una crescita di circa 300 milioni.

In questo quadro preoccupante la maglia nera spetta all'Inter: la società nerazzurra è infatti quella che fa registrare in assoluto il deficit più alto, con un risultato netto negativo di circa 90 milioni. Dietro i nerazzurri si piazzano nell'ordine Milan, Roma, Juventus e Fiorentina, ma per i rossoneri e i bianconeri si registra un miglioramento dei conti rispetto alla stagione precedente.

Il club di via Turati registra infatti una riduzione del deficit pari a 2 milioni e mezzo di euro, la Vecchia Signora addirittura di 46 milioni e 700 mila euro. Otto società vanno invece in controtendenza e chiudono il bilancio 2011-12 con il segno più.

Le più virtuose in assoluto sono il Napoli (+14,7), l'Udinese (+8,8), Catania (+4,3) e Lazio (+4,2), cui vanno aggiunte Cagliari, Cesena, Siena e Chievo Verona. Dall'analisi della 'Gazzetta dello Sport' si evincono tuttavia anche altri dati interessanti.

Il fatturato si attesta a 1640 milioni (erano 1628 dodici mesi prima), i costi non scendono (da 2223 a 2274) e le plusvalenze salgono (da 346 a 435). Quest'ultimo dato fa capire in particolare due cose: uno che le società italiane si sono trasformate ormai da compratrici in venditrici (si pensi alle cessioni 'pesanti' fatte dal Milan in estate), due che il sistema calcio in Italia continua a vivere al di sopra delle proprie possibilità effettive.

C'è dunque molta curiosità per capire se la situazione complessiva sia migliorata nella stagione in corso, con Milan e Inter che hanno avviato una politica di riduzione consistente degli ingaggi.

Questa la classifica dei club di A per la stagione 2011-12 in base ai relativi bilanci netti:

1. Napoli + 14,7 milioni
2. Udinese + 8,8
3. Catania + 4,3
4. Lazio + 4,2
5. Cagliari + 2,5
6. Cesena + 2,1
7. Siena + 1,8
8. Chievo + 0,6
9. Genoa - 0,07
10. Novara - 1,3
11. Parma - 2,5
12. Palermo - 4
13. Bologna - 6,2
14. Lecce - 9,2
15. Atalanta - 10,9
16. Fiorentina - 32,5
17. Juventus - 48,7
18. Roma - 58,5
19. Milan - 67,3
20. Inter - 89,8

Sullo stesso argomento