thumbnail Ciao,

L'ex ct della Nazionale e il presidente del Coni rendono omaggio al capitano giallorosso che domani festeggerà i 20 anni dall'esordio in Serie A con la maglia della Roma.

In vista dei 20 anni dall'esordio in Serie A con la maglia della Roma, Francesco Totti riceve l'omaggio anche di chi lo ha portato ai Mondiali 2006 nonostante fosse reduce da un brutto infortunio e gli ha consentito di ritagliarsi uno spazio importante nel trionfo finale. L'ex ct Marcello Lippi rivela il segreto dell'invidiabile stato di forma del capitano giallorosso.

"Francesco è un giocatore e un ragazzo straordinario, sono felicissimo che abbia raggiunto questi traguardi eccezionali - ha detto l'attuale allenatore del Guangzhou Evergrande - Ma la cosa veramente bella è che quando parla di calcio non accenna mai al giorno in cui smetterà. Il suo possibile ritorno in azzurro? Non dovete chiederlo a me...''.

Sulla stessa lunghezza d'onda di Lippi, ecco il pensiero del presidente del Coni Giovanni Malagò: "Totti è il mio gladiatore, un lottatore incredibile: in un mondo come quello di oggi, Totti incarna come Maldini, Bergomi e Del Piero, il simbolo della fedeltà. Una fedeltà che domani compie vent'anni e che con la Roma nessuno mai è riuscito a raggiungere. Se potessi, gli consegnerei un Pallone d'Oro alla carriera. Per la bravura, l'umiltà e la qualità che si trovano solo nei grandi come lui".

Sullo stesso argomento