thumbnail Ciao,

Il difensore brasiliano, sulla mancata vittoria del Pallone d'oro da parte del capitano, dice: "Lo avrebbe meritato nel 2006 quando l’Italia ha conquistato il Mondiale".

Domani Francesco Totti spegnerà 20 candeline da quando ha indossato per la prima volta la maglia della Roma. Da tutto il mondo del calcio sono arrivati gli auguri per il 'Pupone'.

Anche Aldair vecchia conoscenza del calcio giallorosso in un'intervista all'edizione romana del 'Corriere della Sera' si è unito al coro dei complimenti: "Sapevo che sarebbe diventato un grande calciatore, ma non potevo immaginare che avrebbe fatto questa carriera. La sua è una storia fantastica, che merita di essere celebrata. Si è sempre comportato bene, è sempre stato un esempio per gli altri, rimanendo umile".

Poi sul fatto che il capitano giallorosso non abbia mai vinto il 'Pallone d'Oro', il brasiliano ammette: "Avrebbe meritato di vincerlo nel 2006 quando l’Italia ha conquistato il Mondiale. Giocare nella Roma, senza vincere niente in Europa, non lo ha di certo aiutato in questo tipo di competizione dove conta soprattutto la vetrina internazionale".

Infine sul futuro di Totti sembra avere le idee chiare: "Può arrivare a battere tutti i record. Non so quanto giocherà ancora, ma io credo che possa farlo almeno per altri 2 o 3 anni. Potrebbe venire a giocare in Brasile se la Roma non dovesse rinnovargli il contratto".

Sullo stesso argomento