thumbnail Ciao,

L'ex attaccante di Inter e Juventus dà qualche consiglio al club nerazzurro. Riguardo Cassano, poi, è alquanto critico: "Ha avuto problemi ovunque...".

Sono 18 i punti che, attualmente, separano in campionato la capolista Juventus dall'Inter. Una stagione tanto eccezionale quella dei bianconeri, unica squadra italiana ancora in corsa in Champions League, quanto altalenante quella dei nerazzurri. Anche Alessandro 'Spillo' Altobelli, ex attaccante sia della Juve che dell'Inter, dice la sua sulla stagione delle due squadre.

"Fino a oggi la stagione dell'Inter è insufficiente - ha detto Altobelli intervistato da 'TuttoSport' - Ma per un voto finale bisogna aspettare la fine della stagione. Se vinci Coppa Italia e arrivi terzo, tutto cambia". E per il futuro? "In questo momento non esiste un giocatore in grado di far diventare vincente una squadra normale - ha detto ancora 'Spillo' - Bisogna puntare sul collettivo, imitare la Juventus che è una squadra senza un calciatore particolare. L'Inter deve costruire un collettivo che possa fare a meno di un super giocatore".

Altobelli, poi, dice la sua sull'ambiente Inter... "Moratti? L'Inter non può farne a meno - ha detto ancora l'ex attaccante a 'TuttoSport' - In questi anni ha dimostrato di essere veramente innamorato dell'Inter. Stramaccioni? E' un allenatore giovane ed era senza esperienza, credo che nella prossima stagione non commetterà gli stessi errori. Se l'Inter dovrebbe confermarlo? Le valutazioni vanno sempre fatta in base ai risultati".

E su Cassano, l'ex bomber nerazzurro è alquanto critico... "E' un altro Balotelli - ha detto - Sono giocatori che in campo, da un momento all’altro, ti possono fare vincere la partita, ma se la scintilla scatta al contrario allora possono litigare con tutti. Quando l'Inter l'ha comprato, sapeva del rischio a cui andava incontro. Ha avuto problemi ovunque, ma se bisogna valutarlo per quello che fa in campo, allora merita la riconferma".

Sullo stesso argomento