thumbnail Ciao,

Il centrale torna dopo quasi 3 mesi dall'infortunio al tendine: con lui in campo è un'altra cosa. Stramaccioni punta anche sul croato, titolare a sorpresa contro la Serbia.

Il ricordo del roboante 3-1 dell'andata pare lontanissimo, ma anche in vista del ritorno contro la Juventus l'Inter ha di che sorridere. Dopo quasi tre mesi, contro i bianconeri tornerà Walter Samuel, pienamente ristabilitosi dall'infortunio al tendine che lo mise ko lo scorso 6 gennaio al Friuli di Udine.

Un rientro fondamentale per Stramaccioni, che può permettersi di affidare nuovamente a lui un'eventuale difesa a tre, e pure per i compagni della retroguardia, Juan e Ranocchia, più tranquilli con l'argentino al loro fianco. Con la capolista, il brasiliano non ci sarà per squalifica. Dunque, probabile che 'The Wall' giochi dall'inizio con l'ex barese.

A dimostrare lo status di imprescindibile di Samuel ci pensano i numeri. Nelle 13 gare in cui l'ex romanista è sceso in campo in questa stagione, l'Inter ha registrato una positivissima media di 2 punti e un goal subìto a partita. Nelle 15 in cui non c'è stato, il record è sceso a 1,4 e 1,6. Anche per questo, ora, la squadra è fuori dai primi tre posti.

Nel big match di sabato, l'Inter potrà contare anche sulla voglia di Mateo Kovacic, caricato a mille dalla titolarità di due giorni fa contro la Serbia, con la maglia della Croazia, gara sentitissima e vinta con un 2-0 anche abbastanza netto. Ha giocato bene, prendendosi i complimenti di Stimac e del compagno Kranjcar. Prestazione che fa il paio con l'ottima prova nel ritorno col Tottenham.

Il baby croato, ora, farà il bis contro il Galles di Bale, colui che ha eliminato lui e la sua squadra dall'Europa League. Poi tornerà a Milano, dov'è atteso mercoledì. Stramaccioni teme che il suo giocatore possa rientrare affaticato e non presentarsi al meglio alla partita con la Juve, anche se sa benissimo che dopo emozioni così la fatica, spesso, non si sente proprio.

Sullo stesso argomento