thumbnail Ciao,

L'attaccante francese ha risolto i problemi alla schiena e ora scalpita per trovare più spazio. IIl suo sogno è vincere anche in bianconero... e tanto.

Arrivato alla Juventus a gennaio, per tamponare il 'buco' nel gruppo degli attaccanti lasciato dall'infortunato Bendtner, per Nicolas Anelka finora c'è stato ben poco spazio, con solo 23 minuti giocati fra i match col Celtic e con la Roma, gli unici due incontri in cui Conte lo ha finora utilizzato.

"Nicolas è entrato nella giusta maniera nei meccanismi del gruppo - ha comunque spiegato il tecnico bianconero, come riferisce il 'Corriere dello Sport' - Purtroppo ha avuto un problema alla schiena che l'ha bloccato per dieci giorni e ha bloccato anche il suo processo di crescita tecnico-tattica e un po' fisica. Detto questo, Nicolas fa parte della schiera degli attaccanti che da qui alla fine, tra campionato e Champions, dovrà darmi il suo contributo nel momento in cui verrà chiamato in causa".

E l'attaccante francese non si tira certo indietro, anche perchè, a 34 anni, le ambizioni non gli mancano... "Possiamo vincere la coppa - ha detto riferendosi alla Champions League - Siamo tra i favoriti, ma so che è una competizione difficile dove basta sbagliare una partita per essere eliminati anche se prima si è stati impeccabili. Mi piacerebbe terminare la carriera a Torino, significherebbe che ho fatto bene anche in questa esperienza. Ma quel che davero vorrei è centrare l'accoppiata campionato-coppa".

Intanto, con i problemi alla schiena che sembrano ormai svaniti, Anelka è pronto per dare il proprio contributo nel rush finale della stagione.

Sullo stesso argomento