thumbnail Ciao,

Doria e Pisapia hanno scritto una lettera congiunta rivolgendosi ai sostenitori di entrambe le squadre: "Gli eventi tragici di diversi anni fa ormai sono lontani".

A due giorni da Genoa-Milan, i sindaci della città ligure e di quella lombarda scendono in campo per lanciare un ulteriore segnale per spegnere eventuali rischi legati all'ordine pubblico. Marco Doria e Giuliano Pisapia hanno scritto una lettera congiunta rivolgendosi alle due tifoserie affinchè quella di venerdì a Marassi sia esclusivamente una grande festa.

"Cari cittadini - si legge nella nota diramata dal Comune di Genova - venerdì sera allo stadio Ferraris di Genova scenderanno in campo Genoa e Milan, due squadre di grande tradizione e gloria sportiva. Siamo certi che offriranno al pubblico dei tifosi un grande spettacolo con l’agonismo, la correttezza e il rispetto reciproco che costituiscono valori fondamentali dello sport".

"Le due tifoserie potranno contribuire alla festa in un clima di grande serenità, animate da quella sana passione per la propria squadra che nessun risultato può scalfire - prosegue la lettera dei primi cittadini - Sono ormai lontani gli eventi tragici che funestarono un dopo partita di diversi anni fa. Da allora le due squadre e le due tifoserie hanno moltiplicato le occasioni di incontro e di comune appello alla maturità dei comportamenti dentro e fuori lo stadio. Tutto questo fa bene al calcio, fa bene alla squadra del cuore, fa bene alla propria città".

Doria e Pisapia concludono la propria nota affermando: "Come sindaci di Genova e Milano rinnoviamo a tutti l’augurio di una bella partita. Da una gioiosa sfida calcistica possa trarre alimento una ancora più forte collaborazione tra le due città".

Sullo stesso argomento