thumbnail Ciao,

Il portiere della Fiorentina, che spera di essere confermato per la prossima stagione, ha parlato anche di Jovetic: "Pensa solo a migliorarsi, credo che voglia restare anche lui".

"Critiche? Se mi dicono che ho sbagliato, a volte, mi dovrebbero anche dire perché. Se me lo dice un portiere, allora, ci posso stare, ma a volte alcune critiche sono state eccessive. E senza darmi spiegazioni. A volte prendi un gol e si dice, eh è colpa sua, magari non è così".

Non poteva essere più chiaro di così Emiliano Viviano, portiere della Fiorentina, stanco dei continui attacchi che riceve dagli addetti ai lavori: "Ad esempio le critiche, domenica, alla difesa, mi sembrano eccessive - si legge su 'Fiorentina.it' -. Se uno fa il calciatore devi accettare le critiche. Ma con la Juve, ad esempio, mi hanno detto che era stata colpa mia, in realtà ci hanno preso a pallonate, e allora secondo me alcune critiche mi sono sembrate premeditate".

L'estremo difensore, che non fa preferenze tra la linea difensiva a tre o a quatto "A tre il centrale di difesa è un riferimento importante anche a livello di spazio, ma aldilà dei moduli, non cambia molto", si lascia poi andare sul bilancio personale.

"Nella prima parte di stagione ho avuto delle partite in cui potevo far meglio, ma magari ci è andata bene. Non sono totalmente soddisfatto della mia stagione. Con la Juventus però ad esempio, Jovetic tirò, Buffon respinse di piede ed è stato definito un miracolo, Vucinic tirò poco dopo, io parai di piede allo stesso modo, ed è stato detto che mi hanno tirato addosso".

Il discorso si è poi spostato sul rapporto con l'allenatore Vincenzo Montella che per un periodo lo ha relegato in panchina: "Non ho mai avuto problemi con lui, ci siamo parlati quando sono stato fuori, io volevo capire se c'era margine per poter restare o no. Ma è normale. Nelle vacanze di Natale..Non dipendeva da me. Io mi sono messo a disposizione dell'allenatore e della società e mi hanno dimostrato con i fatti che volevano tenermi".

Se la Fiorentina intende riscattarlo a fine stagione dovrà versare 7,5 milioni nelle casse del Palermo: "Sarà un'esigenza di bilancio, avendomi pagato quella cifra, non potevano fare altro. Poi la cifra può essere rivista. Il Bologna pagò 3,5 milioni per la metà col Brescia, era un altro mercato. Oggi c'è più crisi. Non so se mi vorranno riscattare, non penso ancora ne abbiano parlato. Dobbiamo vedere prima come finisce la stagione. Fare le valigie a fine anno mi dispiacerebbe. Per quello che ho fatto per venire qui, vorrei stare il più a lungo possibile".

Viviano, quindi, si sofferma su Steven Jovetic, anche lui finito nell'occhio della critica nell'ultimo periodo: "Lo vedo sereno, anche lì si creano troppe polemiche. Lui s'allena e ha voglia di migliorarsi. A volte si arrabbia perchè sa di avere dei colpi per fare la differenza. Ma poi non sempre la giornata è buona. Penso voglia restare qua".

Per concludere il portiere viola ha parlato di Nazionale: "Il rapporto con Prandelli è ottimo. Lui mi ha fatto giocare in nazionale pur giocando nel Bologna. Lui ha stima nei miei confronti, vediamo. Se le prestazioni saranno buone allora..vedremo".

Sullo stesso argomento