thumbnail Ciao,

L'attaccante ha evidenziato di essere stato a un passo dal trasferimento alla Juventus e al Napoli: "Con Marotta bel rapporto, in estate sono andato vicino agli azzurri".

E' l'uomo del momento, Giampaolo Pazzini. Autore di una doppietta nel match vinto dal Milan sabato, l'attaccante è giunto a quota dodici reti in campionato. E sopratutto ha segnato e deciso la gara contro la Lazio proprio nel giorno in cui Cassano ha nuovamente fatto le bizze.

"Il Milan? Operazione che ho fortemente voluto. Le opinioni che mi sono fatto su alcune persone, quando ero all'Inter, hanno influito sulla mia scelta".

E così l'ex Fiorentina si toglie alcuni sassolini ai microfoni di 'Mediaset': "Chi è stata la talpa che ha fatto uscire la notizia della lite tra Cassano e Strama? Lo sanno tutti, ma non si può dire".

Il Pazzo si gode la maglia rossonera lanciando frecciate alla sua vecchia società e dirigenza: "Su alcuni aspetti sono due società diverse, quindi dal mio punto di vista l'affare l'ho fatto sicuramente io" ci tiene a precisare l'attaccante di Allegri.

Prima di cambaire sponda milanese vicino il trasferimento alla Juventus e a Napoli: "Con il direttore Marotta c'è un bel rapporto e, anche se telefonate dirette tra me e lui non ci sono mai state, siamo stati vicini in tante finestre di mercato.

Con il Napoli ci sono stati contatti in un paio di occasioni: per esempio quest'estate sono andato vicino al vestire l'azzurro".

Sullo stesso argomento