thumbnail Ciao,

Moratti promuove Stramaccioni e assolve Cassano: "Bravo il tecnico a cambiare in corsa, FantAntonio è un artista... "

Il presidente nerazzurro si gode il successo in rimonta contro il Catania e assolve il bizzoso Cassano: "Cose che succedono con artisti come lui. Multa? Non lo so".

L'Inter vince in rimonta a Catania, il presidente Moratti si gode l'exploit nerazzurro sotto l'Etna e chiude definitivamente il caso Cassano, assolvendo con una battuta il talento di Bari Vecchia.

"La vittoria di ieri significa che questa squadra ha personalità e tanta qualità. Stramaccioni poi è stato davvero molto bravo a cambiare in corsa" - ha spiegato Moratti davanti agli uffici della Saras.

Quindi il patron torna sul caso Cassano: "Io non c'ero e quindi non so cosa sia accaduto. Posso dire che sono cose che succedono davanti a giocatori un pò artisti come lui, poi mi par di capire che tutti tendono a normalizzare. Multa  per lui? Non lo so, deciderà la dirigenza nel suo insieme".

E in merito alla fuga di notizie osserva: "Sul fatto di uscire, vedo che sono molto scandalizzati tutti, ma è peggio che la cosa succeda, non tanto che poi esca o non esca, perché poi quello con quaranta persone presenti in tutti gli spogliatoi è chiaro che possa anche accadere. È un peccato ma è chiaro che possa accadere".

Infine Moratti chiosa sottolineando la grande prova offerta ieri dai senatori nerazzurri: "Palacio è stato bravissimo, ma resta da evidenziare anche l'apporto decisivo di Stankovic e Cambiasso, entrati nel secondo tempo. Terzo posto? Vediamo cosa succede". E chiude su Icardi: "E' un giocatore della Sampdoria".

Sullo stesso argomento